Il Segreto di Babbo Natale



Babbo Natale e i suoi elfi non sono piu' degli artigiani come ai bei tempi. Ora esiste la Santech, un'azienda dove si testano i piu' innovativi marchingegni che si possano realizzare. L'elfo Bernard e' da sempre intenzionato, con lo spirito creativo che lo anima, a proporre invenzioni strabilianti ma il risultato che ottiene non e' mai apprezzato dagli elfi che debbono giudicarne il valore. Grazie a un problema che si verifica durante un test il temibile Neville Baddington riesce a scoprire dove si trova il villaggio di Babbo Natale e a raggiungerlo con lo scopo di impadronirsi della tecnologia super moderna che consente alla sua slitta gli spostamenti ultra veloci necessari nella Notte Santa. Ora tocca a Bernard entrare in azione.Leon Joosen e Aaron Seelman al loro primo lungometraggio decidono di avvalersi di riferimenti e di situazioni gia' noti al pubblico adulto ma che possono conservare un'aura di novita' per i piu' piccoli. Sono infatti evidenti nella sceneggiatura i rimandi a film come Ritorno al futuroe Ricomincio da capo mentre la caratterizzazione dei personaggi trova modelli espliciti nei tanti perdenti/vincenti che il cinema di animazione ci ha proposto nel corso della sua storia e, per quanto riguarda la temibile mamma di Neville, in una Crudelia Demon dotata di qualche gene grinchiano (doppiata, non a caso, nella versione originale da Joan Collins).A tutto cio' va aggiunta una reminiscenza da cui i nonni che accompagneranno i nipoti a vedere questo film non potranno non essere colti. Ai bei tempi dei film mitologici Maciste combatteva contro lo sceicco, andava alla corte dello Zar e combatteva contro Gengis Khan. Il nostro impacciato elfo Bernard si trovera' a lottare contro un 'cattivo' su astronave che ha al proprio servizio si un esercito di robocop. Continua a leggere!


Guarda il Film senza Blocchi: Link 1 - Link 2 (HD)



Trailer

Guarda Il Segreto di Babbo Natale in versione HD (1080p)

Film Completo



Nowvideo-Rapidvideo-Fastvideo-Nowdownload



Top Commenti
comments powered by Disqus